Il palazzo della memoria e the Mentalist

Tecniche di memoria in The Mentalist

A riprova che alcune tra le tecniche di memoria di cui ho parlato  non sono poi così arcane e sconosciute (e nemmeno complesse) , ve ne faccio ri-spiegare  una da Simon Baker o Patrick Jane a dir si voglia, insomma, il protagonista di The Mentalist: il palazzo della memoria:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=oJ8w8RwAGbA]

 

– Tu vuoi che memorizzi tutto quel che abbiamo su tutti i 67 alunni venuti alla rimpatriata?
– Sì.
– E come dovrei fare?
– E’ facile: costruisci un palazzo della memoria
– um, pensavo fosse solo un trucco per i giocatori di carte
– beh, è multifunzionale
è perfetto per archiviare e richiamare una gran quantità di informazioni: tutto quello di cui hai bisogno è un luogo fisico che conosci bene: lo spezzi dinque in pezzi più piccoli e lo colleghi con un pacchetto delle informazioni.

Così:

Io cammino sulla porta, e vengo presentato alla riunione da Willa Brock: discusso capitano di squadra, ex presidente di classe, ha guidato 3 volte il campionato di contea.

Poi mi siedo al tavolo, e incontro Dana Greer: nuotatrice, ora agente immobiliare in Los Angeles, sposata con un gentiluomo di nome Arthur.

E così via…
Ok, quando vuoi ricordare i dettagli, chiudi gli occhi, e nella tua mente, tu cammini intorno al tuo personalissimo palazzo della memoria…

– sì, sì! Ma non posso imparare tutto questo solo in un paio d’ore.

– Si riesce rapidamente quando hai capito il modo, e loro stanno vestendo un’etichetta con su il nome.

– Ma perché? perché dovrei memorizzare tutto questo…
– E’ divertente!

———————————————————————————————————

To show you that these “tricks of memory” or “memory techniques” are not so unknown, I let explain one of these (the palace of memory) to Patrick Jane, the protagonist of “The Mentalist”:

 

You want me to memorize
everything we have

on all 67 alumni
that showed up at the reunion?

Yes, I do.
And how would I do that?

It’s easy.
You build a memory palace.

Um, I thought that was just
some card player’s trick.

Well, it’s multipurpose.

It’s perfect for recalling
a large body of information.

All you need is a physical
location that you know well,

And you break it down
in your mind

into smaller pieces

and link each one

to a package
of the information,

Like this.

I walk in the door,

and I’m greeted by
reunion chair Willa Brock–

former class president,

Debate team captain,

led the team to
three county championships,

now a talk show host
in Chicago.

I sit down at the table
and catch up

with Dana Greer–swimmer,
now a realtor in Los Angeles,

married to a gentleman
by the name of Arthur.

And so on and so forth.
Okay.

When you want to
remember the details,

you close your eyes,

and in your mind,

you walk around

your very own memory palace.

(laughs) Yeah, yeah,

but I-I can’t learn all this
stuff in just a couple hours.

It comes very quickly
once you get the hang of it,

and they’ll be
wearing nametags.
But why?

I mean, why would
I memorize all these–
it’s fun.

This is some dubious scheme
that Lisbon doesn’t know about,

isn’t it?
Yeah, you can count me out.

Sorry, you gotta do it.
Uh, no, I don’t.

(exhales deeply)
If you, uh, don’t cooperate,

I’m gonna be forced to tell
Lisbon about you and Van Pelt.

[wysija_form id=”2″]



Related Post

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.