Gen 15

Filosofia: schemi Marx

Marx (1818, 1883)

Karl Heinrich Marx (1818 – 1883), filosofo ed economista tedesco.

A me non appartiene né il merito di aver scoperto l’esistenza delle classi nella società moderna né quello di aver scoperto la lotta tra di esse. […] Quel che io ho fatto di nuovo è stato di dimostrare: 1. che l’esistenza delle classi è soltanto legata a determinate fasi di sviluppo storico della produzione; 2. che la lotta di classe necessariamente conduce alla dittatura del proletariato; 3. che questa dittatura stessa costituisce soltanto il passaggio alla soppressione di tutte le classi e a una società senza classi.

Da una lettera a Weydemeyer, 5 marzo 1852, la quale lettera fu pubblicata nel 1907 nella Neue Zeit – XXV, 2, 164; citato in Lenin, Stato e rivoluzione, edizioni Lotta Comunista, 2003

Il difetto principale d’ogni materialismo fino ad oggi è che l’oggetto, la realtà, la sensibilità vengono concepiti sotto la forma di oggetto o di intuizione, ma non come attività umana sensibile, prassi, non soggettivamente.

(da Prima tesi su Feuerbach

Il comunismo è possibile empiricamente solo come azione dei popoli dominanti tutti ‘in una volta’ e simultaneamente, e ciò presuppone lo sviluppo universale della forza produttiva e le relazioni mondiali che il comunismo implica. Il comunismo, per noi, non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presenti.

(da L’Ideologia tedesca, 1846)

 

Il lavoro, l’attività vitale, la vita produttiva, appare all’uomo solo come un mezzo per la soddisfazione di un bisogno, del bisogno di conservazione dell’esistenza fisica. Ma la vita produttiva è la vita generica. […] E la libera attività consapevole è il carattere specifico dell’uomo. Ma la vita stessa appare, nel lavoro alienato, soltanto mezzo di vita. (Manoscritti economico-filosofici del 1844, pp. 194-7)

 

La ricchezza delle società, nelle quali predomina il modo di produzione capitalistico, si presenta come una «immensa raccolta di merci» e la singola merce appare come sua forma elementare. Quindi iniziamo la nostra indagine con l’analisi della merce.
La merce è prima di tutto un oggetto esterno, una cosa che per mezzo delle sue proprietà soddisfa bisogni umani di qualunque specie. La natura di tali bisogni, p. es. che derivino dallo stomaco o dalla fantasia, non fa alcuna differenza. Qui non si tratta neanche di come la cosa soddisfi il bisogno umano, se immediatamente, come mezzo di sussistenza, cioè come oggetto di piacere, oppure indirettamente, come mezzo di produzione.
[Karl Marx, Il Capitale. Critica dell’economia politica, a cura di Eugenio Sbardella, Newton, 1996]

Schema generale su  Marx

https://sketchboard.me/hAiyfM6IQiTT#/

Marx, formule sul capitalismo

Il rapporto con Hegel e l’idealismo, il materialismo dialettico

https://i.ytimg.com/vi/bJf0rtoUsHM/maxresdefault.jpg

https://image.slidesharecdn.com/avversaridellhegelismo-130927113451-phpapp01/95/avversari-dellhegelismokierkegaard-e-marx-7-638.jpg?cb=1380281717

http://slideplayer.it/slide/2640341/9/images/3/Misticismo+logico+L%E2%80%99errore+di+Hegel+%C3%A8+il+misticismo+logico+:.jpg

https://image.slidesharecdn.com/0-140409145748-phpapp02/95/07-leredit-di-hegel-1-10-638.jpg?cb=1397055534

Manifesto del partito comunista: la lotta di classe, la rivoluzione e la dittatura del proletariato

http://images.slideplayer.it/34/10455540/slides/slide_3.jpg

L’alienazione

http://ipercorsidellastoria.altervista.org/wp-content/uploads/2016/11/alienazione-in-Marx.jpg

http://cmapspublic3.ihmc.us/rid=1196373965343_1493685492_1803/Marx_2.cmap?rid=1196373965343_1493685492_1803&partName=htmljpeg

Marx, lezioni (oilproject): http://www.oilproject.org/lezioni/filosofia/filosofia-contemporanea/materialismo-storico/karl-marx

Un monologo sul lavoro e l’alienazione http://sklerobook.com/sulla-felicita-parte-1-snooze/

Qualche altra opinione sul lavoro: http://sklerobook.com/dizionario-filosofico-un-deficiente-lavoro/

 

Related Post

1 ping

  1. […] dei concetti di Marx e Freud nella scuola di Francoforte (esempio di […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.