agosto 2014 archive

Ago 03

Le tre domande, Lev Tolstoj

Lev Tolstoj tratto da: Racconti per contadini, Associazione culturale Mimesis, pp. 267-271 Un bel modo di parlare della presenza mentale. Un racconto Zen: Le tre domande Un giorno, un certo imperatore pensò che se avesse avuto la risposta a tre domande, avrebbe avuto la chiave per risolvere qualunque problema: • Qual è il momento migliore per …

Continua a leggere »

Ago 03

Alfabeto Mentale

Alfabeto mentale Per memorizzare le lettere dell’alfabeto si possono associare quest’ultime a delle parole_immagini, o dei personaggi, qualcosa di facilmente ricreabile nella mente. Ricordando sempre come la nostra memoria ricorda sempre meglio quel che vede, si può usare questo sistema per memorizzare sequenze alfabetiche o alfanumeriche (in questo caso incrociando l’alfabeto mentale con quello fonetico …

Continua a leggere »

Ago 02

Ancora sul Kaizen: impara un’abitudine

Kaizen 2 Abbiamo parlato precedentemente di Kaizen (Cambiamento + Miglioramento, o cambiamento in meglio) per esemplificare come sviluppare un’abitudine per riuscire a fare costantemente dei piccoli passi che, nel lungo andare, costituiscono un tragitto, un sentiero, un progetto. Lo sminuzzare il complesso, l’apparente impossibile, per trasformarlo nel semplice, ma possibile: il kaizen, le abitudini servono …

Continua a leggere »

Ago 02

Memorizzare e ricordare numeri telefonici

Ricordare numeri telefonici   Come per ricordare le cifre e ricordare le date storiche si può usare l’alfabeto fonetico o lo schedario mentale come strumento di memorizzazione ed incasellamento dei numeri telefonici. In fin dei conti son sempre cifre, il sistema è assai simile.   Ricordare numeri telefonici fissi Qui le parti numeriche da ricordare …

Continua a leggere »

Ago 02

Vedere e guardare

Destino del miope e dello sciocco: guardare ma non vedere. Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008 Vedere e Guardare CI sono delle differenze nelle parole, nei verbi, che talvolta delineano soprattutto degli atteggiamenti e delle “sfumature” diverse nelle nostre azioni. Vedere deriva da Videre: apprendere, percepire con gli occhi. Avere davanti agli occhi e …

Continua a leggere »

Ago 02

Ricordare i Presidenti della Repubblica Italiana

Schedario Mentale: Esempio pratico. Come ricordare i presidenti della Repubblica Per fare un esempio di utilizzo dello Schedario Mentale per ricordare una lista ordinata di elementi – e riuscire ad arrivare direttamente alla posizione interessata senza ripercorrerne la catena – possiamo provare a ricordare i Presidenti della Repubblica Italiana. Per farlo, basta associare una parolaimmagine …

Continua a leggere »

Ago 02

Schedario mentale

Tecniche di memoria: Come ricordare numeri, parole e “oggetti” in ordine Ti ho già parlato di come ricordare liste in ordine. Una via è il metodo a catena (associando le immagini di quel che devi ricordare a due a due), ma ciò non serve per rammentare una posizione specifica. Mettiamo di dover ricordare i primi …

Continua a leggere »

Ago 02

Ricordare e memorizzare date storiche

  Ricordare e memorizzare date storiche   Ricordare le date di norma è una noia terrificante, sì. Specie in Storia, se non si comprendono gli eventi, le cause, i nessi e le risonanze collegate, peraltro, è inutile farlo. Una volta fatto, però, diviene più facile anche rammentare le date.   Se siete lettori del blog, …

Continua a leggere »

Ago 02

Tecniche di memoria: Breve riassunto

Per fare il punto su quanto detto finora sulle tecniche di memoria:   Il concetto: l’arte della memoria è arte dell’attenzione. Le associazione di cui abbiamo parlato nei principi base hanno proprio questo scopo: costringere all’attenzione con delle forme atipiche. Se vogliamo, ha un che di zen: ci si deve imporre una presenza mentale (mindfulness), una consapevolezza …

Continua a leggere »

Ago 02

tecniche di memoria: memorizzare liste

Ricordare e memorizzare nomi e liste: la visualizzazione È da un po’ che sto girando intorno all’argomento “memoria”, specie per quanto concerne il suo rapporto con l’individuo, la sua origine etimologica, anche filosofie connesse a questa particolarità della mente, ed alcuni casi particolari… Penso anche d’aver parlato, tra le righe, di come funzionasse, di come fosse capace …

Continua a leggere »